Oltre 9.000 visitatori per la manifestazione dedicata al futuro

Punto di Incontro si conferma l’evento di riferimento per orientamento, formazione e lavoro. Cresce l’area del talent searching

 

Due giornate dense di appuntamenti, con tanti momenti di dialogo e confronto intorno al tema “futuro”. Un’occasione unica per entrare in contatto con numerose realtà attive nell’ambito formativo, lavorativo e scolastico. Un’opportunità per informarsi e approfondire le possibili strade da intraprendere nel proprio domani.

La dodicesima edizione di Punto di Incontro è stata tutto questo e molto altro, confermandosi la fiera di riferimento per gli studenti delle scuole superiori, ma sempre più aperta anche alle famiglie e ai lavoratori.

Infatti, mai come quest’anno, il Comitato Promotore ha lavorato molto sulla dimensione “famiglia”, proponendo alcuni eventi dedicati (per la prima volta, anche alle scuole medie), al fine di attivare un dialogo non solo con gli studenti, ma anche con le figure che li supportano e li guidano nelle scelte. In contemporanea, è stata sviluppata ulteriormente l’area riservata al mondo del lavoro e alle opportunità di carriera, facendo registrare su questo fronte una forte crescita della sfera talent searching con oltre ottanta offerte di lavoro pubblicate sul sito della manifestazione e la presenza di tante aziende in fiera, alla ricerca di diversi profili professionali. I candidati hanno avuto l’opportunità di presentarsi direttamente a Punto di Incontro non solo per lasciare il proprio CV, ma anche per sostenere un primo colloquio conoscitivo. Un’occasione importantissima per le persone alla ricerca di un impiego di incontrare le aziende e attivare un dialogo diretto.

La panoramica offerta da Punto di Incontro nelle due giornate di manifestazione, in termini di percorsi espositivi ed eventi, è stata estremamente variegata, grazie alla presenza di realtà appartenenti al mondo dell’istruzione/formazione in generale, a quello istituzionale, all’imprenditoria, alle forze dell’ordine e molto altro ancora. Gli oltre 80 espositori e i 177 workshop/incontri in calendario hanno rappresentato un punto di forza particolarmente apprezzato dai visitatori, che in fiera hanno potuto confrontarsi con interlocutori diversi, soffermandosi su quelli maggiormente in linea con il proprio profilo/interessi.

Sono stati oltre 9.000 i visitatori – fra studenti, famiglie, docenti, persone alla ricerca di un lavoro o di percorsi di formazione/specializzazione – e oltre 60 le scuole: numeri record che sottolineano ancora una volta come questa fiera sia un vero fiore all’occhiello a livello regionale e oltre, per le tematiche trattate.

Obiettivo per il futuro è continuare a lavorare sulla formazione a 360° (intesa come scelte post-diploma, ma anche come occasioni di riqualificare il proprio profilo professionale) e sull’ambito lavorativo, rendendo la fiera un vero e proprio contenitore di contenuti e opportunità.

La volontà è di rendere Punto di Incontro sempre più un “ponte” fra persone, imprese, istituzioni, scuole, rafforzando il suo valore sociale e continuando a fornire idee, stimoli, spunti concreti per la realizzazione dei propri progetti futuri, siano essi in ambito lavorativo o di studio.

 

 

Follow #FieraIncontro2019

19 Novembre 2019