Boom di visite per Punto di Incontro 2017

finale

Boom di visite per Punto di Incontro che ha portato in fiera in due giorni più di 10.000 persone (+14 % rispetto al 2016).

Dopo un crescendo di successi negli ultimi anni, quella appena conclusa è stata un’edizione da record di Punto di Incontro, Fiera dedicata alla formazione, all’orientamento e al lavoro che si è tenuta nei padiglioni 3-4 del quartiere fieristico pordenonese mercoledì 8 e giovedì 9 novembre.

Sono stati più di 8.000 gli studenti delle scuole superiori che hanno visitato la manifestazione nelle due giornate, circa 100 scuole superiori da tutto il Veneto e Friuli Venezia Giulia hanno scelto Punto di Incontro per una visita dedicata soprattutto alle classi quinte: sono arrivati in fiera studenti anche da Gemona, Udine, Gorizia, Rovigo, Trieste, Cividale, Treviso e provincia di Venezia, per citare solo alcune località. Questo tipo di pubblico rappresenta la maggioranza dei visitatori di Punto di Incontro ma alla manifestazione hanno partecipato anche adulti in cerca di ricollocamento o specializzazione professionale e studenti universitari o laureati.

Alla fine il totale complessivo degli ingressi alla manifestazione ha superato i 10.000 visitatori: un numero eccezionale che fa segnare un incremento di pubblico rispetto allo scorso anno del 14% e testimonia l’efficacia dei contenuti della fiera.

Sono molto soddisfatto dell’ottimo risultato di Punto di Incontro, un’iniziativa che ha una forte valenza sociale e attorno alla quale si è stretta una rete di soggetti impegnati nell’organizzazione e nella promozione della manifestazione: questo successo è anche loro – il commento di Renato Pujatti, presidente di Pordenone Fiere che continua. – Ringrazio quindi tutti i partecipanti al Comitato Organizzatore di Punto di Incontro 2017: Fondazione Friuli, Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia, Consulta Provinciale degli Studenti , Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università, Centro Regionale di Orientamento di Pordenone, Comune di Pordenone,  C.C.I.A.A. di Pordenone,  Unione degli Industriali, Consorzio Universitario di Pordenone. Ha collaborato alla realizzazione della manifestazione anche GEA (Gestione Ecologiche Ambientali). Ringraziamo in particolare Fondazione Friuli che anche quest’anno è stata al nostro fianco rendendo possibile la realizzazione di questa manifestazione. La collaborazione ormai storica tra la Fondazione Friuli e la Fiera di Pordenone persegue un obiettivo condiviso, ossia investire sui giovani e sul loro futuro strutturando iniziative di orientamento scolastico e inserimento professionale che diventano, per studenti, laureati e diplomati, un importante momento di informazione sul contesto universitario e su quello più competitivo del lavoro.

 

13 novembre 2017